Installazione degli impianti sanitari del commissariato di polizia e centro di giustizia di Zurigo

Con la costruzione del commissariato di polizia e centro di giustizia, a Zurigo sorge un nuovo centro di competenza per la lotta alla criminalità. Inag-Nievergelt AG è responsabile dell’installazione di tutti gli impianti sanitari.

I nostri servizi

  • Installazione di tutte le condotte idriche e fognarie
  • Installazione di un sistema antitrabocco
  • Installazione di un impianto di riscaldamento dell’acqua
  • Montaggio di WC e servizi igienici per celle di detenzione e altri impianti WC

Sull’area dell’ex stazione merci di Zurigo Aussersihl-Hard sorge il nuovo commissariato di polizia e centro di giustizia del Canton Zurigo (PJZ). Qui si riuniranno le divisioni, finora sparpagliate in oltre 30 sedi, di polizia cantonale, procura pubblica e centro per l’esecuzione delle sanzioni penali, oltre all’istituto forense di polizia, alla scuola di polizia ed alcune sezioni del tribunale distrettuale di Zurigo, a cui si aggiungeranno celle di detenzione per i procedimenti di polizia e di giustizia. Nasce così un nuovo centro di competenza per la lotta alla criminalità, che sarà pronto nell’inverno 2021/2022.

«Collaborare alla realizzazione di un carcere non è una cosa che capita tutti i giorni: dai rigidi controlli di sicurezza in cantiere alle installazioni specifiche, è entusiasmante osservare da dietro le quinte un grande progetto come questo, che renderà Zurigo ancora più sicura.»
Nicola Iannelli, Direttore di progetto, Inag-Nievergelt AG
Facts & figures
Completamento

2022

Tipo di edificio

Impianti sanitari

Tipo di disegno

Nuova costruzione

Ramo

Edifici pubblici

Lavori eseguiti

Impianti sanitari, sistema di riscaldamento dell’acqua, sistema antitrabocco

Responsabile del progetto

Nicola Iannelli (Inag-Nievergelt AG)

Costruttore

Ufficio pianificazione edilizia del Canton Zurigo

Architetto

Theo Hotz Partner AG, Zürich

Costo di costruzione

570 milioni

Costi di installazione

7,5 milioni

Appaltatore generale

HRS Real Estate AG

60 km di tubi, pari a una volta e mezza la lunghezza del lago di Zurigo

Come sempre, quando in un progetto da 570 milioni servono condotte per acqua o gas, Inag-Nievergelt AG entra in azione. «I tubi che abbiamo posizionato negli interni nell’arco di questi tre anni arrivano complessivamente a 60 km, cioè una volta e mezza la lunghezza del lago di Zurigo» ha dichiarato Nicola Iannelli, Direttore di progetto nell’ambito degli impianti sanitari per Inag-Nievergelt AG. Una squadra di 15 persone ha posato le condotte idriche e fognarie nei soffitti dei nove piani dell’edificio, installando inoltre un impianto di riscaldamento dell’acqua nelle cantine. Inoltre, è stato installato un sistema antitrabocco per proteggere l’edificio dall’allagamento in caso di forte maltempo. Nei soffitti del primo seminterrato sono stati inoltre installati tubi di grandezza extra, del diametro di 315 mm, in grado di trasportare quantità enormi di acqua in caso di piogge intense. «L’aspetto più difficile è stato posare i tubi senza danneggiarli, dato che i soffitti sono spessi 1,20 m e rafforzati da moltissimi tondi per cemento armato, che rendono l’edificio antisismico» ha spiegato Nicola Iannelli. «Non abbiamo quindi potuto fissare i tubi dritti come di consueto, ma è stato necessario infilarli in tutte e tre le dimensioni fra i tondi per cemento armato già installati.»

Servizi igienici per 280 posti di detenzione

Questa superficie di 63 600 m² conta numerosi servizi igienici, compresi quelli per circa 280 posti di detenzione. La maggior parte delle celle, anche le più piccole, dispongono di un bagno con WC, lavabo e doccia. Inoltre, sono presenti anche alcune installazioni speciali per la detenzione, come WC combinati, che uniscono WC e lavabo, toilette a prova di atti vandalismo, rubinetti anti-suicidio e il cosiddetto «Drugloo». Questo moderno WC anti-droga è in grado di individuare ed estrarre le sostanze illegali in caso di sospetti.

Per Nicola Iannelli e il suo team, lavorare al PJZ è stato qualcosa di davvero speciale: «Collaborare alla realizzazione di un istituto del genere non è una cosa che capita tutti i giorni: dai rigidi controlli di sicurezza in cantiere alle installazioni specifiche, è entusiasmante osservare da dietro le quinte un grande progetto come questo, che renderà Zurigo ancora più sicura.»

Impressioni durante la fase di costruzione

Contatto